Gisele Bunchen testimonial della collezione H&M a/i 2013-14 che ha sfilato a Parigi

di Sandra Rondini Commenta

Dopo aver sfilato a Parigi lo scorso febbraio, presentando durante la settimana della moda, in esclusiva assoluta, trattandosi di un brand low cost, la sua nuova collezione a/i 2013-14, da H&M ci si attendevano grandi cose e, almeno, stando alla testimonial, la favolosa Gisele Bundchen, le aspettative non sono rimaste deluse. Per ora.

Come altro descrivere questa splendida modella che riesce a rendere sublime qualsiasi cosa indossi? Ci voleva giusto la super tp model brasiliana per rendere ancora più spendibile sul mercato una delle collezioni più importanti che H&M abbia mai presentato al mondo. Un conto sono le collaborazioni con i famosissimi stilisti con cui nel corso degli anni ha creato delle capsule incredibili, un conto, invece, è sfidare i grandi, cercando di proporre un ottimo prodotto, dal design innovativo e a un prezzo più che competitivo. Ci sono riusciti?

A giudicare dalle immagini che vedono Gisele Bundchen posare in una splendida giornata di sole, vestita con tanti capi casual tutti da impreziosire con la vasta linea di accessori di cui da sempre H&M dispone, si direbbe di sì. Nelle foto si vede la modella posare con corti blouson american style con il colletto a righine dorate, giacche e camicie color verde militare, dal taglio skinny, indossate con gilet shearling, camicie e ampi maglioni bianchi indossati su pants che più stretch non si può ed esaltati da una serie di unkle boots con fibbie molto rock. Francamente cosa sia rimasto della elegante e charmant collezione parigina proprio non è dato vederlo in queste foto. Forse solo il cappello stile Swingin London?

Che fine hanno fatto le cappe? E i giacconi in piume color cipria? E gli abitini super glam? Speriamo, sinceramente, che si tratti solo di un inizio di campagna stampa che vuole mostrare in primis Gisele Bundchen perchè, è dimostrato, che il suo volto vende, e che la direzione di H&M, dopo un attento sudio, abbia deciso quali sono i capi su cui davvero contare per il suo pubblico medio, in attesa, magari, sotto le Feste, di lanciare gli abiti più cool della collezione. Sempre sperando di trovare negli store H&M i capi che tanto hanno fatto sognare le fashioniste lo scorso febbraio, perchè, altrimenti, non si cairebbe perchè, stando alle immagini della campagna con Gisele Bundchen, il pubblico medio di H&M dovrebbe conciarsi in modo così banale e scontato? L’operazione di Parigi era pura pubblicità o magari voleva davvero alzare un po’ il livello di una griffe che, altrimenti, che differenza avrebbe mai rispetto agli altri brand low cost? Tutti in grado di proporre gli stessi colori, accessori, linee, tagli, design… che fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>