Lana del Rey in Armani sul Red Carpet degli Echo Awards 2012

di Dafne Patruno Commenta

 Lana del Rey, la nuova icona del glamour che con il suo stile retrò e con la sua magnifica voce ha conquistato in batter d’occhio il mercato internazionale, ha lasciato perplessi i suoi fan con la sua interpretazione del brano “Video Games” negli Echo Awards 2012 di Berlino. La statunitense Elizabeth Woolridge Grant, conosciuta con il suo nome artistico Lana del Rey, combinazione del nome dell’attrice degli anni 40 Lana Turner e della macchina di lusso degli anni 80/90 Ford Del Rey, è apparsa sul palcoscenico degli Echo Awards indossando un bellissimo abito di Armani che molto fa pensare al trend sirena che tanto abbiamo visto nella gala degli Oscar 2012.

Il vestito color celeste chiaro, una di quelle tonalità pastello che in questa stagione ha riempito gli scaffali dei negozi, lungo fino ai piedi ha una scollatura a taglio dritto che lascia le spalle completamente scoperte: questo elemento sarebbe stato valorizzato molto di più con i capelli raccolti piuttosto che lasciandoli sciolti e lievemente ondulati, che hanno nascosto quasi completamente uno dei punti chiavi dell’abito.

 Un vestito di Armani è garanzia di eleganza ed il modello indossato da Lana del Rey, con il prezioso drappeggio di tessuto semirigido sul punto vita e il colore cangiante non è sicuramente da meno, anche se non è sicuramente questa la scelta di look che ci saremmo aspettati da un’artista che si è saputa contraddistinguere per il suo particolare stile essenzialmente retrò. Non ha voluto rischiare ed indossando la creazione di uno dei grandi nomi della moda a livello internazionale da sempre riconosciuto per la sua eleganza e minimalista diventa quasi impossibile sbagliare, anche se nel suo caso si è convertita in una scelta banale.

Ma i suoi fan non sono rimasti perplessi per l’abito indossato, che senza dubbio non la favoriva come avrebbe fatto un’altro tipo di modello, ma per la sua interpretazione sul palcoscenico, dove si è mostrata molto fredda ed estremamente rigida non riuscendo a trasmettere al pubblico le sensazioni che siamo abituati a ricevere dalle sue canzoni. Speriamo che questa doppia caduta di stile non sia l’inizio di varie altre e che Lana del Rey riesca nelle sue prossime apparizioni ad interpretare il suo personaggio sia esteticamente che artisticamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>