Linda Evangelista su W’s magazine per Maurizio Cattelan

di Paola Perfetti Commenta

Che cosa ci fanno insieme Linda Evangelista e Maurizio Cattelan sul numero di novembre 2009 di W’s magazine?

La supermodel canado-italiana è la protagonista di alcuni scatti dell’artista italiano, genio e provocazione dell’arte contemporanea made in Italy.

Non aspettatevi un book patinato con pose da femme fatale. Per W’s magazine la bellezza diafana di Linda Evangelista e il lusso del fashion system sono raccontati nello stile nudo e crudo di Cattelan, che ha definito la sua musa “una vera attrice” .

Alla fine,lei era così dentro l’atmosfera, che tutto quello di cui aveva bisogno erano poche parole e sapeva quello che voleva“.

Una donna forte, altera, ma comunque umanissima quella che traspare dalle foto di Cattelan.

Vestita Chanel come se fosse una Santa; con addosso solo un abito bustier by Yves Saint Laurent; fotografata solo all’altezza dei polsi, con bracciali Cartier oppure in lingerie con tacchi, ancora una volta, Yves Saint Laurent. Che indossi solo una guepierre Dior in un guardaroba dalle grucce vuote o inquadrata ad altezza busto con le braccia dietro la testa – e orecchini mozzafiato -, questa è forse la prima volta in cui Linda Evangelista e il mondo della moda svelano il loro lato “altro”.

Quello fatto di difetti, di “carne” e di solitudine.

Chi di noi non si è mai preoccupato di quegli sgradevoli aloni sotto le ascelle indossando una blusa di seta? Naturalissimo, ma impossibile nelle copertine fashion.

In questa di W’s magazine, finalmente no. Grazie a Maurizio Cattelan, anche Linda Evangelista ha dei difetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>