Milano Settimana della Moda 2011: Giorgio Armani ed il colore grigio

di Federica Perrozziello Commenta

Durante le sfilate della settimana della moda uomo tenutesi a Milano, Giorgio Armani ha stupito tutti abbandonando il suo tradizionale beige, per spostarsi su una tonalità del tutto differente, elaborandola con classe ed eleganza, ormai elementi consolidati nel suo brand da sempre. Il colore in questione riguarda tutte le nuance del grigio: chiaro, scuro, forte o tenue.

La sua collezione autunno inverno 2011 2012, si caratterizza anche per una cura assoluta nei tessuti, proponendo giacche di velluto avvitate, lunghi cappotti in grigio lucido, che ricordano molto le divise spaziali dei film di fantascienza, oppure pantaloni in tonalità opache di flanella. Queste tonalità cromatiche, hanno suscitato un sorriso da parte della critica, perché, ricordano molto, le colorazioni invernali del cielo milanese, contornato dalla nebbia e dal piombo delle sue industrie.

Lo stilista afferma che il colore grigio, e le sue sfumature, sono talmente versatili da potersi abbinare davvero con qualsiasi colore. Armani con la sua collezione fa un passo indietro omaggiando il Futurismo e l’importanza delle industrie, dal punto di vista cromatico e sull’influenza che hanno sul paesaggio, dimostrandolo con cappotti o abiti in jersey morbido in tonalità che conferiscono ai tessuti leggerezza e austerità. L’innata classe, eleganza e raffinatezza sono messe in evidenza da un taglio di abito davvero unico ed originale, che rafforza la figura e ne mette in risalto i pregi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>