Parigi fashion week 2013: le più belle sfilate della prima giornata

di Redazione Commenta

Continuano a pieno ritmo le sfilate della Parigi fashion week con nomi molto interessanti in grado di dettare o confermare tendenze che abbiamo già avuto modo di notare durante le altre settimane della moda appena conclusesi di New York, Londra e Milano. Una su tutte una magnetica e misteriosa attrazione verso il Medioevo, forse simbolo dell’austerity e del grigiore dei tempi che viviamo.

In pieno stile Giambattista Vico con la teoria dei corsi e ricorsi storici, ecco sfilare da Gareth Pugh ieratici completi monastici lunghi fino ai piedi con tanto di cappucci e abiti da moderna guerriera pronta per partire per le Crociate. Look total black e grey per una collezione perfettamente indossabile a patto di avere una forte personalità. Balmain continua a sperimentare silhouette strizzatissime in vita con spalline oversize per giacche e capospalla, ma l’idea è un po’ stantia perché si ripete in ogni collezione da qualche anno a questa parte. Interessante invece l’uso dei colori a contrasto, particolarmente vivaci per l’inverno, così come gli eleganti minidress preziosamente intarsiati e color argento per un tocco di luce glam perfetto per illuminare un look da sera seducente, fresco e moderno.

Full color e atmosfera quasi estiva dal grande designer indiano Manish Arora, ex direttore creativo della maison Paco Rabanne famoso per le sue creazioni irriverenti e multicolor. Per il prossimo inverno le nuance sono un po’ smorzate in colori freddi,ma non rinunciano a combinarsi fra loro in stampe fantasie di grande impatto visivo. Tra minidress, tailleur e pellicce deluxe la nuova collezione a/i 2013-14 di Manish Arora piace e convince buyers e ospiti.

Last but not least la griffe Mugler che rinnega deltutto gli eccessi del passato in favore di abiti dal design avantgarde-retrò, qusi rubati agli archivi anni Sessanta di Pierre Cardin e Courreges, in nuance pastello e dal taglio sartoriale impeccabile. Pochissimi i dettagli e gli accessori, ad eccezione di un tocco glam rock dato da skinny pants in pelle blue elettrico e foulard legati attorno al collo come già visto in passerella a Milano da Ermanno Scervino dove, però, questo dettaglio glam e retrò era realizzato non in stoffa, ma in morbida pelliccia versione deluxe.

Photo Credit | Getty Images

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>