Reali Olanda: tutti i look dell’incoronazione

di Redazione Commenta



Da ieri l’Olanda ha un nuovo re. Il principe Guglielmo Alessandro d’Orange-Nassau è stato incoronato in seguito all’abdicazione al trono della madre, la regina Beatrice d’Olanda. Colore dominante della cerimonia il blue elettrico o, meglio, blu di Prussia, tonalità da sempre caratteristica del casato Nassau.

Ad Amsterdam, nella splendida chiesa gotica quattrocentesca Nieuwe Kerk, non lontana dal Palazzo Reale, si è tenuta la sfarzosa cerimonia, costata ben 7 milioni di euro, cifra con cui i reali d’Olanda, appartenenti alla monarchia più spendacciona d’Europa, avrebbero potuto assumere una stylist, visti gli abiti, decisamente retrò, sfoggiati per la cerimonia. Sembrava di essere tornati indietro nel tempo, almeno di un secolo, guardando gli outfit esibiti dalla ormai ex regina Beatrice, ora tornata principessa e dalla nuora, Maxima, splendida argentina, ora diventata la nuova regina d’Olanda. Quest’ultima, molto bella, biondissima e madre di tre splendide bambine il cui nome inizia sempre per “a” (Amalia – la primogenita, 9 anni, diventata ora la principessa ereditaria – Alexia e Ariane), per l’incoronazione del marito, ha scelto un completo firmato da Jan Taminiau, composto da un long dress con maniche di pizzo e da una lunga cappa con strascico.

Se i gioielli non hanno tempo e quelli che indossava Maxima ieri, compresi la splendida corona di diamanti e zaffiri, erano davvero favolosi, lo stesso non può dirsi del suo abito, privo di appeal e indicato per la cerimonia solo per via della lunga cappa, decisamente regale. D’altronde, come competere con il marito che per la cerimonia ha indossato un frack e una sontuosa pelliccia d’ermellino? Sempre meglio della suocera con cappellino a tamburello e abito relizzato con un tessuto damascato quasi da tappezzeria. Stesso look di Maxima, ma in total black, per la sempre splendida Sceicca Mozah, anche lei con cappa e long dress con sfarzosi ricami dorati orientaleggianti sul bustier, mentre la principessa Vittoria di Svezia ha optato per un sobrio tailleur cipria abbinato a uno sfarzoso cappello da cerimonia.

Cappello d’ordinanza, e come potrebbe essere altrimenti, trattandosi di reali inglesi, per Camilla che, in uno scialbo abito color pastello ha fatto il suo ingresso nella cattedrale olandese al braccio del marito, il principe Carlo d’Inghilterra, in alta uniforme, come anche il principe Naruhito del Giappone, accompagnato dalla moglie, la “principessa triste” Masako.

A quest’ultima, per via del suo look assolutamente privo di design e traccia d’appeal, va la palma di outfit peggiore della cerimonia. Se Lalla Salma, la principessa del Marocco, è risultata, come sempre, “non classificabile”, indossando ancora una volta un costume tipico del suo paese, lo stesso vale per Alberto di Monaco e Felipe di Spagna, entrambi in alta uniforme, con medaglie e collane reali, ed entrambi non accompagnati dalle rispettive consorti, Charlene e Letizia.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>