Eroine di stile, dive e divine del Risorgimento secondo Gattinoni

di Sandra Rondini Commenta

icone di stile palazzo altemps mostra stefano dominella gattinoni armani ferrè prada

Intellettuali, aristocratiche, donne del popolo, regine e religiose, combattenti e garibaldine. Donne di cuore e di cultura, di istinto e di passione. Con un unico sogno. Unitario. Solo donne, artefici di un Risorgimento dimenticato. Sono le “Eroine di stile”, protagoniste della mostra allestita al Museo Nazionale Romano a Palazzo Altemps e promossa dalla Provincia di Roma per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

La mostra, davvero pregevole, sia per l’incantevole location che per l’accurata selezione di abiti che descrivono davvero, ognuno con estrema originalità, il mood e lo spleen di quelle donne che cambiariono il mondo senza che nessuno mai finora gliene abbia mai reso tributo, se si esclude l’opera della storica della moda Mara Parmegiani che in questi anni ha fatto davvero tanto, con mostre e libri, perchè queste donne così coraggiose non rimanessero sullo sfondo della storia.

Nascoste dietro le quinte, quasi delle comparse. Perchè, invece, c’è chi combattè in trincea, fucile in mano, come Anita garibaldi e chi aiutò come poteva, sfidando i rigidi controlli della polizia, i carbinari portando oro armi e viveri nascosti sotto le loro crinoline.


icone di stile mostra stefano dominella donne risorgimento unità d'italia

La mostra, che vi consigliamo di cuore di andare a vedere resterà in cartellone fino al prossimo 22 gennaio 2012 e rappresenta un percorso tutto al femminile, tra storia e moda. Sono evocati nomi illustri come quelli di Anita Garibaldi, Cristina di Belgioioso, la contessa di Castiglione, Maria Sofia di Borbone, ultima regina di Napoli. Ma anche personaggi di straordinaria tempra e carattere come Enrichetta Caracciolo, Clotilde di Savoia, le brigantesse Michelina Di Cesare, Filumena Pennacchio, Maria Oliverio.

Si rende omaggio al loro coraggio, all’ambizione, alla determinazione, grazie agli abiti firmati da grandi maestri della moda italiana: Alessandro Dell’Acqua, Biki, Carosa, Emilio Schuberth, Emporio Armani, Emilio Pucci, Enrico Coveri, Ermanno Scervino, Fendi, Francesco Scognamiglio, Galitzine, Gattinoni, Gianfranco Ferré, Giorgio Armani, Krizia, Lancetti, Laura Biagiotti, Luciano Soprani, Marella Ferrera, Maurizio Galante, Max Mara, Mila Schön, Missoni, Moschino, Nicola Del Verme, Prada, Raniero Gattinoni, Renato Balestra, Riccardo Tisci, Roberto Cavalli, Romeo Gigli, Salvatore Ferragamo, Sarli, Simonetta, Sportmax, Valentino, Walter Albini.

Il brillante ideatore e curatore della mostra è il presidente della maison Gattinoni, Stefano Dominella, mentre l’esposizione è promossa dalla Provincia di Roma, nell’ambito del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.