Banana Republic lancia una collezione firmata Issa London

di Lorena Scopelliti Commenta

Le amanti della moda saranno in visibilio: la griffe Issa London, tanto amato da Kate Middleton, è stata protagonista della collezione Banana Republic, brand amatissimo dalle fashionistas di tutto il mondo. Il risultato è sorprendente e sono molti i pezzi imperdibili.

Kate Middleton adora lo stile di Issa London, marchio di lusso focalizzato soprattutto sulla preziosità dei tessuti: più volte ha indossato le sue creazioni, prediligendo gli abiti in jersey caratterizzati dal minimale drappeggio in elastan sotto il seno: raffinati, dalla linea scivolata e basic, i vestiti di Issa sono un vero tributo alla raffinatezza discreta e alla femminilità più pura.

Anche Banana Republic cura in modo particolare le linee e la vestibilità dei propri capi, con un abbigliamento che sposa il casual alla tendenza, in un perfetto equilibrio di chic declinato nella dimensione urban e quotidiana. La collezione Issa London for Bana Republic ha le carte in regola per diventare un vero e proprio cult: l’ispirazione, nelle stampe e nei colori, è la calda e ammaliante Africa. Blue teal e china, animalier, tinte calde che abbracciano l’arancio, la terra e la sabbia dorata sono i toni e i temi dominanti.

Gli abiti e gli chemisier rispecchiano fedelmente il mood Issa, con linee che replicano le più celebri creazioni del rand londinese: i kafkani vengono impreziositi dal gioco di drappeggio al centro del ventre le gonne si adagiano morbidamente sui fianchi arrivando con eleganza sopra il ginocchio. Gambe scoperte, scollature inusuali e non troppo profonde e un’attenzione spiccata verso il concetto di femminilità discreta: l’intera collezione è un omaggio a tutte le donne che amano la ricercatezza dei dettagli e la moda che le valorizzi senza mai ricorrere all’eccesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>