New York Fashion Week 2013: le più belle sfilate della seconda giornata

di Sandra Rondini Commenta

Seconda giornata di sfilate per la New York Fashion Week che inizia a scaldare i motori in attesa che sfilino i grandi nomi come Marc Jacobs, Oscar de la Renta, Ralph Lauren e Carolina Herrera, tanto per citre qualche nome.

Per il momento, New Yok continua a distinguersi per le sue sfilate prettamente young che vedono scendere in passerella le collezioni p/e 2014 di stilisti dall’appeal fresco e avantgarde, pieni di idee e in grado di disegnare silhouette finalmente nuove e inedite che piaceranno alle jet setter newyorkesi e non solo. Nomi come Jason Wu, capace sempre di incantare e stupire con i suoi tagli impeccabili e le geometrie avvolgenti e sensuali che donano al corpo femmnnile una nuova allure, molto più raffinata e più contemporanea del solito.

In passerella da Jasun Wu predomina il bianco, colore d’eccelleza dell’estate, declinato in splendidi chemisier con maxi coulisse in vita e giochi di trasparenze che nulla hanno di volgare, anci, siamo, finalmente, in presenza, di una rinnovata femminilità che suggerice e lascia intuire senza inutilmente mostrare. Il resto è puro mix’n’match con blouson dal taglio asimmetrico abbinato a lunghe e fluttuanti gonne in paillettes argentate, mentre la mitica sahariana, capo cult inventatato da Yves Saint Laurent, rivive di nuova vita e viene abbinata a splendidi shorts dal taglio sartoriale.

Se da Jason Wu siamo decisamente nel comparto elegnza, se si ha voglia di un po’ di trasgressione, quanto meno stilistica, niente di meglio di Helmut Lang che sa benissimo come rendere diverso il corpo delle donne. Dove sono le forme? Scomparse e inghiotttite in abiti a sacco con maxi decor a contrasto in una collezione che fa del nero il colore privilegiato, mentre, last but not least, in questa seconda giornsta della Mercedes Benz Fashion Week di New York non possiamo davvero non citare Rag & Bone con le sue gonne a portafogli in pelle nera da abbinare a minimal tshirt bianche, ampli maglioni da golf club dalle misure così over da poter essere tranquillamete indossate come fossero un elegante minidress e completi tres chic tres parisienne con nero, bianco e azzurro per una New York Fashion Week che piace perchè finalmente la donna non è più oggetto, ma soggetto e finalmente per lei ci sono tante proposte moda di uno charme incredibile e non solo abiti con spacchi siderali e costumi da bagno realizzati conla minor stoffa possibile.

Photo Credit | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>