Giorgio Armani disegna i costumi del nuovo tour di Lady Gaga

di Sandra Rondini Commenta

lady gaga giorgio armani Born This Way Ball tour asia 27 aprile 2012

La strana coppia colpisce ancora. Il maestro dell’eleganza low profile e la nuova regina della musica mondiale tornano insieme per un tour che si preannuncia ancor più spettacolare dei precedenti. Stiamo parlando dello stilista italiano Giorgio Armani e della cantante-performer Lady Gaga, un’artista che tutti i designer del mondo sognano di vestire perché permette loro, molto più forse di una collezione di haute couture, di creare abiti pazzeschi lasciando la fantasia libera di correre senza paletti dettati da marketing e mercato.

Ogni stilista con Lady Gaga è incoraggiato ad andare oltre se stesso, come Giorgio Armani che per Stefani Germanotta potrà nuovamente tornare a dissacrare la sua immagine, e quello che ci si aspetta da lui solitamente come designer, per creare qualcosa di assolutamente inedito, originale e lontano anni luce dalle sue creazioni così amate e famose nel fashion system al punto che, come fosse un quadro d’autore, un Armani, soprattutto se si tratta di un capospalla, lo si riconosce subito. Dopo il grande successo della precedente collaborazione tra i due, con soddisfazione reciproca, i due artisti ritornano a collaborare.


Questa volta l’occasione è la nuova tournée mondiale della cantante italo-americana dal titolo “Born This Way Ball tour” che partirà da Seoul il prossimo 27 aprile per poi spostarsi a Hong Kong, Tokyo, Singapore e infine Australia e Nuova Zelanda, per giungere poi finalmente anche in Italia il prossimo 2 ottobre, data attesissima dai little monstrers di casa nostra. Giorgio Armani ha ideato quattro outfit dall’allure futuristica immaginando una Lady Gaga eroina galattica post apocalittica, quasi una principessa aliena con body in latex e pvc decorati con borchie ed elementi metallici.

Un’immagine molto strong, da dominatrix assoluta completata da splendidi copricapi che le copriranno parte del volto e stivali lunghi fino alla coscia, modello ‘cuissard’ decorati sul davanti con tante spine gigantesche. Mentre il colore principe è in assoluto il nero, super sexy e trasgressivo, non manca anche un modello avantgade color cipria e un altro che è puro divertissement perché composto da tastiere elettriche, violini e chitarre, omaggio surreale e surrealista al mondo della musica e ai suoi idoli di sempre.

Rispondi