Milano, Settimana della Moda: OneTShirt a/i 2011 2012

di Redazione Commenta

Spread the love

Un marchio poco noto ma che solo ieri vi avevamo promesso vi avremmo presentato perché troppo interessante: la sottoscritta, per Modalizer, lo ha scoperto in occasione di questa settimana della moda milanese e se ne è innamorata per l’idea coinvolgente ed intrigante.

Si tratta di ONETSHIRT, più che una collezione un progetto di comunicazione attraverso la moda che

Nasce da un’attenzione a ciò che accade nel mondo, focalizza un concetto e lo trasforma in un messaggio. Il disegno delle T-shirt è accurato nel taglio, nella scelte della qualità dei materiali, nei dettagli delle cuciture”

ci tengono a farci sapere i designer del brand, ovvero Carlo Ninchi e Vittorio Locatelli de Lo Studio: la loro idea di fashion etico si concretizza in una collezione di T-Shirt autunno inverno 2011 2012 ispirata all’Africa. Scopriamola insieme!

Il Continente antichissimo, l’Africa, la terra ricca di contraddizioni e sfumature diventa il cuore della linea OneTShirt a/i 2011 2012 che a sua volta si suddivide in 4 micro-collezioni tra loro complementari, ciasciuna contraddistinta da nuovi modelli di T-shirt . Ci sono quelle a V e girocollo, quelle a manica lunga, regular e straigh fit per Lui; ma anche quelle regular fit, oversize, dress e con maniche a kimono per Lei.

In più, un nuovo tessuto si aggiunge alla proposta del marchio: è il Modal che rende la texture più morbida e leggera del cotone tout court. Ma … le stampe che vediamo? Sono un progetto di Michael Roberts, fotografo, illustratore (L’Uomo Vogue, British Vogue, Vogue Japan, Vanity Fair, The Sunday Times, giusto per fare qualche nome), ed oggi Fashion Editor del Sunday Times, Style Director e Art Director di Tatler e Design Director di British Vogue, nonché Paris Editor di Vanity Fair, eccetera eccetera.

Una collaborazione d’eccezione la sua, nella quale la creatività del made in Italy di Carlo Ninchi e Vittorio Locatelli si fonde con il glam internazionale per dare espressione a 4 linee, queste:

ONETSHIRT a/i 2011 2012. Still Life

Si tratta di cinque istantanee sull’Africa più dura e violenta, proprio come ci hanno raccontato nei loro testi Hemingway e Conrad. E’ l’Africa dei Safari, del mercato di avorio, dei diamanti, delle belve feroci e della natura rigogliosa selvaggia per quanto florida. Un’Africa in continua lotta fra la vita e la morte.

ONETSHIRT a/i 2011 2012. All Over

Questa è un’Africa impalpabile, astratta, poetica ed evocativa:

You are clouds, You are forest, You are Tree, You are Elephant, You are diamond. You are Africa.

recitano le scritte. E’ con questo invito che ONETSHIRT ci invita a riconoscerci in questa terra che è stata madre di tutte le civiltà, e a disperdere la nostra individualità negli elementi eterni e puri della natura.

ONETSHIRT a/i 2011 2012. Animals

Ci sono animali in via d’estinzione, animali feroci con fauci spalancate, in fase di attacco o difesa: veri ritratti cubisti che ricordano l’alto prezzo pagato dall’Africa a causa dello sfruttamento delle sue risorse naturali.

ONETSHIRT a/i 2011 2012. MR

Ovvero Michael Roberts: il fashion artista ha creato per ONETSHIRT una serie di collage sull’Africa dove l’outfit diventa la tela di un mondo magico, una realtà di maschere e riti tribali. I suoi pattern, infatti, derivano dallo studio dei tessuti africani, dalla ripetizione di figure stilizzate dai colori vivaci.

Anche siete entusiasti e volete saperne di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>