New York Fashion Week, l’estate di Victoria Beckham è algida e sensuale

di Redazione Commenta

Era molto attesa Victoria Beckham alla Mercedes Benz Fashion Week, la settimana della moda newyorkese dove, a sole nove settimane dalla nascita della sua piccola Harper Seven e, naturalmente, tornata già in splendida forma, ha presentato la sua nuova collezione primavera/estate 2012.

Non sono mancate le polemiche perché l’ex Spice Girl ha sfilato proprio l’11 settembre, giorno del decennale dell’attacco alle Torri Gemelle senza nemmeno pretendere dal suo parterre e da tutti gli ospiti presenti in sala un attimo di silenzio e raccoglimento in memoria delle vittime di quel tragico giorno che ha cambiato per sempre le sorti del mondo. Sarà che lei è british e non americana, ma come si può essere così insensibili o superficiali?

Possibile che a nessuno del suo staff sia venuto in mente che si sfilava in un giorno molto speciale per New York e che qualcosa, anche un gesto piccolo, ma significativo, andava fatto? Diane von Furstenberg, per esempio, (anche lei sfilava l’11 settembre) ha distribuito bandierine americane ai suoi ospiti, generando commozione e un moto di orgoglio patriottico. Non serve aggiungere che agli americani questa mancanza di sensibilità da parte della Beckham non è affatto andata giù, tanto che sui giornali si è parlato più di questo che non della sua collezione che, comunque, merita di essere commentata.

Non solo perché lei sia la moglie del bel David e una fashion icon mondiale, ma perchè la sua collezione è stata tra le più interessanti viste in passerella a New York. Quando si parla di Victoria Beckham si ha sempre un certo pregiudizio, si pensa sempre che dietro ai suoi outfit così perfetti con cui è fotografata in tutto il mondo ci sia sempre la mano di uno stylist, così come, a vedere gli abiti ideati per la prossima estate, viene in mente il lavoro di un bravo ufficio stile.

Ma spesso si dimentica che lei nel gruppo delle Spice Girls era soprannominata “Posh Spice”, dove “posh” sta per “chic, snob”, quindi una certa attitude al fashion e allo style Victoria l’ha sempre avuta. E ora lo dimostra non solo nella vita, ma anche in passerella con una collezione molto sensuale, dalla silhouette geometrica e ben definita.

Abiti skinny come una seconda pelle, dall’allure anni Settanta. Deliziosi i capispalla da indossare su colorati minidress a tunica con tasche e zip o abbinare a leggings di pelle, per un look assolutamente sexy. Nella scelta dei colori, in modo completamente anarchico e originale, Victoria Beckham inverte le stagioni e sceglie per l’estate nuance in genere considerate invernali come il grigio e il blu intenso e gioca a combinarli con l’arancio più acceso.

Molto belli anche le bluse balloon in raso color pastello, (rosa e celestino, gli unici colori chiari ammessi in collezione), da sfoggiare con sandali platform e gli accessori, assolutamente deluxe, come le grandi shopping bag per un look algido, ma sensuale, proprio com’è  davvero Victoria Beckham.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>