New York Fashion Week, le creazioni delle gemelle Olsen e Victoria Beckham!

di Sandra Rondini Commenta

Continuano senza sosta e con grande successo di pubblico e di stampa le sfilate della Mercedes Benz Fashion Week che dallo scorso 8 settembre stanno calamitando l’attenzione di tutto il fashion system e non solo.

Sarà per i parterre da urlo che vedono ad ogni defilé seduti in prima fila le più grandi star internazionali, sarà che le grandi star internazionali uno le incontra anche nel backstage, ma non a salutare amici, modelle e designer, ma a proporre direttamente in passerella le loro nuove collezioni primavera/estate 2012.

Due nomi su tutti: le gemelle Mary-Kate ed Ashley Olsen, famose solo per essere ‘famose’, per cosa ancora non si sa bene, e Victoria Beckham, che non ha certo bisogno di presentazioni.


Tutto il mondo sa chi è lei, ha una popolarità immensa che cerca di far fruttare come può: attraverso profumi, comparsate tv, come nel serial “Ugly Betty”, campagne stampa per grossi nomi della moda e adesso anche attraverso una sua griffe che da qualche anno, dobbiamo ammetterlo, le sta regalando soddisfazioni non da poco. Ultima in ordine di tempo la scelta da parte della curvy attrice Kate Winslet di indossare un suo abito, sicuramente concepito da Victoria per una modella e cliente size zero, sul red carpet della 68° Mostra del Cinema di Venezia.

Una scelta di grande successo con immenso ritorno pubblicitario, e cavalcando quest’onda, Victoria Beckham, che ha sfilato ieri 11 settembre, ha proposto in passerella una collezione molto interessante, con dettagli strong e decisi. Colori predominanti il beige, il blumarine e l’arancione, mixati tra loro in combinazioni inedite e perfettamente riuscite, sia nei capi che negli accessori. Molto belli anche gli ampi capispalla in lucenti tonalità pastello come il rosa antico e l’azzurrino, molto bon ton chic, da indossare su minigonne e minidress, per sdrammatizzare.

“The Row” è invece il brand di Mary-Kate ed Ashley Olsen, gemelle, ‘attrici’, trendsetter e onnipresenti party girls. Hanno sfilato il 9 settembre nel suggestivo Baryshnikov Arts Center e, al di là di ogni pregiudizio nei loro confronti, quando un abito sale in passerella o è bello o è brutto, non importa chi lo ha disegnato. Così “The Row” è piaciuta molto ai buyer per il suo stile elegantemente low profile. Minimalista nei tagli, nei colori e nelle proporzioni, secondo la stampa di settore ha una purezza zen quasi poetica… Molto belle le tuniche e i kimono in seta da portare su pantaloni morbidi in chiffon e i tuxedo illuminati da preziosi ricami chiari.

Ma, naturalmente, dal 9 fino all’11 settembre i riflettori non sono stati tutti puntati solo sulle Olsen o sulla Beckham. Così vi segnaliamo con piacere anche le sfilate di Rag & Bone, uno street style sperimentale con materiali high tech e colori pop, Nicole Miller con le sue atmosfere psichedeliche e le fantasie optical a contrasto, Helmut Lang (disegnato da Michael e Nicole Colovos) con il suo street style sofisticato e avantgarde, Derek Lam con i suoi tailleur sartoriali con inserti strong in pelle e Alexander Wang, così sporty-chic, con tessuti pensati per donne-atlete metropolitane che la vita la affrontano ogni giorno come fosse una corsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>