Prada e il fascino jungle degli stivali in pitone

di Sandra Rondini Commenta

È ufficialmente Reptile Mania sulle passerelle di tutto il mondo. Il prossimo autunno-inverno sarà all’insegna del trend Jungle Fever di gusto metropolitano che si prepara a conquistare il guardaroba di tutte le donne, dalle più sporty a quelle più classy.

Una grande tendenza, già notata sulle passerelle delle più importanti griffe internazionali, che segnerà il mood di un inverno in cui tornerà prepotente la voglia di indossare fantasie dal gusto esotico. D’altronde, per sognare il Sahara o il verde sconfinato dell’Amazzonia, anche quando l’estate è finita, basta anche solo un dettaglio.


Come gli stivali visti in passerella a Milano da Prada nella sua ultima collezione autunno-inverno 2011-2012. Lunghi quasi fino al ginocchio, di chiara ispirazione anni Settanta, vagamente rètro e futurista in un mix’n remix del migliore Pierre Cardin e del cult movie Barbarella.

In pelle pitonata, dall’appeal strong e deciso, si indossano sotto severi cappottini bon ton dal taglio a godet, dritti e sagomati. O con abitini optical che ricordano molto il look della mitica top model Twiggy e le atmosfere della indimenticabile Swinging London, città avantgarde e nuova frontiera dello stile planetario.

Quei favolosi anni rivivono grazie a Miuccia Prada che gioca con grazia con riferimenti up and down di una cultura che ancora, a distanza di tanto tempo, è insuperata nella nostra memoria. Gli stivali in pitone, proposti anche nel modello Mary Jane, con sandalo trompe l’oeil e pelle in pitone sovrapposta quasi come fosse una calza, impazzano sul web e piacciono alle fashioniste per il loro appeal sauvage e aggressivo.

Il pitone è un dettaglio importante, impossibile passare inosservati se si indossa un accessorio così netto e vistoso. Per valorizzarlo e per non sembrare overdressed, basta saperlo dosare con intelligenza per rendere interessante e originale il look più classico e dare più carattere a un outfit sportivo basic di città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>