Cara Delevingne è la modella più smorfiosa del fashion system

di Lorena Scopelliti Commenta

Cara Delevingne fotografie smorfie

Cara Delevingne è ormai consacrata come una delle modelle più richieste, amate e seguite del mondo. La sua fan page di Facebook conta quasi 400 mila follower e la sua popolarità cresce di giorno in giorno. Ma lei, al contrario di molte sue colleghe, continua a non prendersi sul serio

Ci sono ragioni profonde per cui esistono migliaia di splendide e perfette modelle di cui nessuno conosce il nome e che vengono dimenticate dopo pochi minuti e, al contrario, indossatrici magari meno alte e con lineamenti meno botticelliani che invece entrano nel cuore dell’immaginario collettivo. Un nome su tutti: Kate Moss. Lungi dall’essere perfetta, è ancora oggi una delle modelle più pagate del globo e la gente la adora. Anche Bianca Balti, con la sua semplicità e simpatia, si distingue per la sua personalità forte e non omologata.

La ragione di questo successo planetario è molto semplice: Kate è umana e non si vergogna di esserlo, con tutte le debolezze che ciò comporta. Anche Cara, giovanissima e di una bellezza peculiare e travolgente, non riesce a trattenere la propria indole irruenta e un po’ da maschiaccio e, molto spesso, la vediamo ritratta in foto caricaturali, in cui lei fa smorfie e boccacce che ne trasformano lo splendido volto, imbruttendosi e rendendosi cartoonesca e irriconoscibile.

Se un momento prima è composta e professionale in passerella, un momento dopo nel backstage incrocia gli occhi, spalanca la bocca, ghigna: probabilmente Cara non è una persona che ama prendersi troppo sul serio e lo dimostra facendo sempre siparietti di questo tipo. Il suo sembra quasi un tentativo di sviare l’attenzione dalla sua bellezza così totale e assoluta: quasi a voler mettere l’accento sul fatto di essere soprattutto una semplice ragazza e non solo un bellissimo involucro, che a vent’anni vuole anche divertirsi e scherzare sul business milionario che il suo viso e il suo corpo sono diventati.

Photo Credit| Fan page ufficiale Facebook Cara Delevingne

Rispondi