Pippa Middleton sceglie un abito floreale per il Waitrose Summer Party

di Lorena Scopelliti 1

Pippa Middleton è sempre più al centro dell’attenzione dei tabloid inglesi, ma anche delle fashion addicted, che vagliano con attenzione ogni suo look: per il Waitrose Summer Party Pippa ha scelto un abitino che ci offre un ottimo spunto anche per il nostro guardaroba!

Non abbiamo quasi niente da dire in fatto di stile alla minore delle sorelle Middleton: ultimamente, in modo particolare, lo vediamo decisamente e finalmente svecchiato, sicuramente più attento alle tendenze del momento e nel complesso più moderno. Assistiamo ancora ad alcune piccole cadute di stile, come quella di abbinare un paio di pesanti e invernali tronchetti in camoscio a un paio di pantaloni super-estivi e dalla texture leggerissima. In linea generale, però, Pippa riesce sempre a farsi notare per le sue garbate scelte di stile.

Per il Waitrose Summer Party la Middleton ha scelto un impalpabile e leggiadro abitino corto interamente realizzato in seta, firmato Tabitha Webb, il cui costo si aggira attorno alle 400 sterline. Il colore dominante è il rosa-pesca, una delicatissima sfumatura che mette in forte risalto la carnagione ambrata di Pippa. Tutto l’abitino, che scopre completamente le gambe, è caratterizzato da una romantica stampa floreale di rami di pesco, carichi di boccioli bianchi.

Le spalline corte sono impreziosite da un raffinatissimo merletto, che accentua l’aria bon ton del capo. Un orologio in acciaio al polso, una clutch bag dai toni chiari e un paio di decolléte del medesimo colore completavano il look decisamente primaverile: un paio di orecchini etnici importanti e un make up soffuso e luminoso, focalizzato sui toni del rosa-pesca che richiamava le tonalità dell’abito, costituivano il perfetto tocco finale di questo look.

Photo Credit| Pagina Facebook Pippa Middleton’s style

Commenti (1)

  1. Microsoft’s strategy was to get the world palopotiun hooked on MS Windows & MS Office; so was McDonald’s with upsize meal, CocaCola’s coke, and with Gmail. However the enterprise/app team rushed to monetize way too early before the start-up palopotiun is even hooked on the app suite. 0-20 staffed company is considered small start-up, below 50 is still considered small to medium sized company. The enterprise team shouldn’t be worried about monetization if the apps are of good value for business users with continued support and continuous improvements. Any company that grows beyond the 50-user mark will stay with your suite (because the staffs are hooked on using Google apps, any change to system will add more cost), and will eventually advertise on AdWords when the money saved up from 11th-50th user invested back into the business to grow and eventually have budget for advertising on Google’s many ad platforms.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>