Kate Middleton sceglie il bluette anche per i bikini

di Lorena Scopelliti Commenta

Kate Middleton è sempre sulla bocca di tutti e sulle copertine dei giornali di gossip, con grande disappunto della casa Reale: questa volta, a suscitare le ire di Westmister, è il giornale italiano Chi, reo di aver pubblicato le foto di Kate in bikini durante una vacanza ai Caraibi all’insegna del relax. 

Foto in qualche modo del tutto innocue, in fin dei conti: negli scatti si vede la Middleton camminare sulla battigia per immergersi nelle calde acque caraibiche, fasciata in un bikini dalla linea basic che fa intravedere il ventre splendidamente morbido dovuto alla sua condizione di donna in dolce attesa. Il costume due pezzi ha la parte superiore a triangolo leggermente imbottito, mentre lo slip presenta dettagli dorati sui fianchi.

Il colore dominante è il bluette, che come ben sappiamo è probabilmente una delle tonalità preferite della Duchessa di Cambridge, insieme al verde e alle tonalità pastello che spaziano dal giallo allo champagne. Un bikini bluette, su una donna bruna e dai toni ambrati, è semplicemente il massimo per dare risalto all’abbronzatura, ma anche per valorizzare la carnagione naturale senza causare il temuto effetto “mozzarella”. Segnatevi questa nuance come opzione per la scelta del vostro beachwear 2013: il bluette è sublime sull’incarnato latteo perché ne mette in risalto il candore in modo raffinato e, allo stesso tempo, sarà perfetto quando avrete acquistato un colorito più dorato.

Più di una volta Kate Middleton ha mostrato la sua preferenza per il bluette: come dimenticare l’abitino bon ton firmato Reiss sfoggiato in occasione del suo primo discorso ufficiale in pubblico e il modello a maniche corte per la visita alla National Gallery? O ancora la t-shirt dal tessuto tecnico indossato sotto la giacca seria e i jeans scelti durante le Olimpiadi e la calda sciarpa in lana all’uscita dall’ospedale, dopo gli accertamenti sulla sua gravidanza? Kate sembra letteralmente adorare questo colore e, l’effetto finale, dà ragione alla sua predilezione , perché il bluette riesce renderla luminosa e raffinata evitando la banalità.

Photo Credit| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>