Golden Globes 2013: sul red carpet trionfa il Made in Italy

di Redazione Commenta

Grande trionfo del Made in Italy sul red carpet dei Golden Globes 2013 e nel “Warner Bros and InStyle Golden Globe Awards After Party” tenutosi al Beverly Hilton Hotel dopo la cerimonia di premiazione. Tantissime le star che hanno deciso di presentarsi all’evento cinematografico più atteso dell’anno, secondo solo alla Notte degli Oscar che si terrà il prossimo 24 febbraio, in eleganti total look firmati più prestigiose maison italiane.

L’elenco è lungo e tanto vale partire da chi in abito made in Italy è anche salito sul palco a ritirare la prestigiosa statuetta dei Goden Globes, come Jodie Foster che, ha ritirato il premio alla carriera avvolta in uno sfavillante abito grigio-bluette firmato Giorgo Armani. Stesso stilista, ma abito della linea couture, Armani Privé, per Stacey Kiebler, la fidanzata di George Clooney (produttore di “Argo”) che si è presentata a braccetto del bel George sfoggiando un lungo abito nero a sirena impreziosito da tante linee argentee a spirale lungo tutta la silhouette. Davvero favoloso il grande vincitore della serata, Ben Affleck che, risorto dalle ceneri dopo una serie di imbarazzanti flop al botteghino, in smoking Gucci ha ritirato due premi legati al suo film “Argo”: quello per il miglior film drammatico e quello come migliore regista.

In Gucci anche altre tre super star come Kate Beckinsale, in long dress rosa con corpetto di volants dell’ultima collezione p/e 2013 della maison fiorentina, Robert Pattinson e Salma Hayek, ex musa di Quentin Tarantino e moglie di Francois-Henri Pinault del noto polo del lusso francese PPR (che possiede anche Gucci). Se il divo di “Twilight” indossava uno smoking dal taglio skinny e vagamente anni Settanta, Salma Hayek, che adora mettere in evidenza il suo esplosivo decoltè, ha scelto un abito a sirena nero con grande fiocco dècor in vita. Anche Versace non è rimasto a mani vuote su quella grande vetrina internazionale per griffe che è il red carpet del Golden Globes. Naturalmente, a parte il vestire star come Selena Gomez in minidress gold e barocco e la favolosa Halle Berry con un abito stampato fantasia effetto see through dell’ultima collezione couture della maison, l’ideale per ogni griffe, si sa, è sempre puntare a vestire qualcuno che salirà anche sul palco per essere premiato perché, in quel caso, l’abito sarà fotografato molto di più e resterà negli annali dei vincitori dei Globes.

Anche Versace ha avuto così la sua iconica testimonial grazie all’attrice Claire Danes che ha ritirato il premio per la miglior serie tv drammatica, “Homeland” in un luminoso abito color tangerine di Atelier Versace. Stesso stilista e quasi stesso abito per Eva Longoria e Julianna Marguiles che hanno scelto entrambe un abito in pizzo nero di Emilio Pucci, solo che la prima ha voluto osare di più con una lunga gonna plissè trasparente e, soprattutto, una scollatura abissale sul seno (e non sulla schiena, come, invece ha preferito la Marguiles). Mentre Hayden Panettiere, famosa per il suo ruolo di cheerleader nel serial tv “Heroes”, ha sfilato sul red carpet con un prezioso abito bianco di Roberto Cavalli, con tanto di strascico e scollatura a cuore su bustier ricamato di swarovski, Dolce & Gabbana hanno vestito il sex symbol Megan Fox con un elegante abito lungo color cipria con corpetto drappeggiato e romantici dettagli in pizzo.

Last but not least, Valentino che ha vestito la giovanissima super star di “Modern Family”, Ariel Winter, con un delizioso abitino con stampa floreale perfettamente adatto alla sua età, mentre Kerry Washington, star del film “Ray” e musa di Spike Lee, ha scelto un prezioso abito di Miu Miu color cipria, con corpetto in organza e ricami sfavillanti, decisamente chic.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>